Il post Facebook dell’assessore Mariella Spalletta

Buonasera a tutti, premetto che il mio vuole essere un post di informazione e NON di critica!
In qualità di assessore alla pubblica istruzione, non potevo non dire la mia sull’argomento SANIFICAZIONE!
Ebbene sì, personalmente ho avuto varie chiamate con il personale della scuola per quanto riguarda quest’argomento.
Premetto che siccome a me piace parlare con dati concreti e non su dati aleatori, vi scrivo qual è il decreto che disciplina di chi sia la competenza o meno della sanificazione a scuola: “Decreto del Ministero dell’Istruzione n. 186 del 26 marzo 2020″ .
Detto ciò, qualche settimana fa ebbi un incontro con il dirigente scolastico per capire come l’amministrazione potesse collaborare per questa sanificazione! Durante l’incontro il dirigente ha detto ” non è necessario fare la sanificazione con il diffusore e quindi con conseguente chiusura dei locali perché a scuola non c’è un focolaio! Tant’è che le classi con il positivo , una volta fatti i tamponi sono risultati tutti negativi , quindi significa che la scuola è sicura, diversamente sarebbero dovuti risultare tutti negativi!. Già Basta la sanificazione che fanno i nostri collaboratori scolastici in tutte le superfici dei locali .. utilizziamo il miglior sanificante, batterio che già solo con un tipo basterebbe ma noi utilizziamo il mix di prodotti per essere più sicuri. La scuola segue tutti i protocolli che gli dicono di seguire”. Quindi ,dopo questa discussione eravamo rimaste che avrebbero continuato come hanno fatto finora e che avrebbe fatto una circolare per “informare” tutti i genitori con le parole che c’eravamo dette per tranquillizzarvi. Oggi invece la novità della sanificazione! Andrò a scuola per capire come mai prima no e ora si! Lodevole iniziativa dell’associazione ma la competenza, ribadisco, è scritta nel Decreto del Ministero dell’Istruzione n. 186 del 26 marzo 2020. Mi sembrava opportuno informare parte dei genitori tramite i social.
Buonaserata a tutti.

(Mariella Spalletta, Pagina Facebook Sei di Santa Maria di Licodia Se…)

Print Friendly, PDF & Email