Venerdì 13 maggio presso l’Agorà-Fattoria Sociale di Schettino si parlerà di grani antichi siciliani

Si terrà domani 13 maggio alle 20.00 presso l’Agorà-Fattoria Sociale di Contrada Schettino (SS 121 km 29,4) il terzo ed ultimo appuntamento con “A tutto GAS! Chi mangia sano va lontano!”, l’iniziativa organizzata dal Gas-Simeto (il primo Gruppo d’Acquisto Solidale della Sicilia), in collaborazione con l’associazione “Cultura&’Progresso”, l’Aiab Sicilia (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) ed il Presidio Partecipativo del Patto di Fiume Simeto. L’evento – nato con lo scopo di promuovere la cultura del cibo biologico e di qualità riflettendo sui modelli di alimentazione sostenibile – ha avuto una grande accoglienza da parte del pubblico che ha partecipato numeroso ai precedenti incontri in cui si è parlato di alimentazione, ambiente e salute.

 

L’incontro di domani sarà dedicato ai grani antichi di Sicilia: la nostra terra vanta oltre 52 varietà di grani duri autoctoni, ma le imposizioni commerciali delle multinazionali hanno favorito la scomparsa della maggior parte di esse, facendo perdere ai contadini la possibilità di tramandare i semi tradizionali nelle loro colture. Un ritorno alle antiche coltivazioni e la diffusione del consumo critico dei prodotti della nostra terra non potrebbe che favorire l’economia locale ed una più salutare alimentazione.

Di questo si parlerà domani nell’ultimo incontro di “A tutto GAS!”. Durante la serata si terrà anche la degustazione di pasta rigorosamente biologica realizzata con semole di grano duro siciliano e di altre pietanze realizzate dai soci con i prodotti biologici del Gas-Simeto.
Per ulteriori informazioni su “A tutto GAS! Chi mangia sano va lontano” è possibile consultare la pagina Facebook di “Cultura&’Progresso”.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #a tutto gas!chi mangia sano va lontano #agricoltura #gas-simeto #in evidenza