Camion contro auto: ci sono anche tre feriti

Bilancio pesantissimo sulla Catania-Palermo (al chilometro 166+700, sulla corsia in direzione Catania), oggi intorno alle 13, per un incidente costato la vita a Maria Livera, 74 anni, di Agira – e non due, come inizialmente si era diffuso erroneamente nelle fasi immediatamente successive all’impatto – che ha provocato anche tre feriti. Lo scontro mortale è avvenuto in un tratto ricadente all’interno del territorio comunale di Centuripe, al confine fra le province di Catania ed Enna, fra gli svincoli di Catenanuova e Gerbini (Paternò).

Da quanto emerge dalla ricostruzione della dinamica, un camioncino ha tamponato una Ford Eco che si era fermata sulla corsia d’emergenza e su cui viaggiavano quattro persone: la 74enne che è deceduta, la sorella, la figlia che era alla guida e la nipotina, figlia di quest’ultima. L’auto si sarebbe fermata perché la bambina avrebbe accusato un malore, seguito da vomito. Sono rimaste ferite, e intrappolate nel veicolo, la sorella della vittima (in gravi condizioni, trasportata in elisoccorso all’ospedale “Sant’Elia di Caltanissetta”) e in maniera lieve la conducente e la bambina, ricoverate entrambe all’ospedale “Cannizzaro” di Catania. Il camionista è rimasto illeso.

A prestare i primi soccorsi e a chiedere l’intervento dell’eliambulanza è stato un medico del “Cannizzaro” che transitava lungo la Catania-Palermo. Sul posto il 118 e l’elisoccorso, i Vigili del fuoco  di Leonforte e Adrano e l’Anas. I rilievi sono affidati alla Polstrada di Enna, intervenuta sul luogo dell’incidente. Il tratto autostradale fra Catenanuova e Gerbini è stato chiuso per tre ore al traffico per consentire la messa in sicurezza della carreggiata. La circolazione è stata deviata sulla Statale 192.