Il provvedimento per impedire la potenziale contaminazione dei prodotti ittici che stavano per essere commercializzati

Chiusura, a causa di motivi igienici, per lo storico mercato ittico di Aci Trezza. Sono stati i militari del Nas dei Carabinieri di Catania, di concerto con gli ispettori del Dipartimento Veterinario dell’Azienda Sanitaria Provinciale, a imporre l’immediata sospensione dell’attività con chiusura dei locali, per impedire la potenziale contaminazione dei prodotti ittici che stavano per essere commercializzati.

L’operazione rientra nell’ambito dei controlli nel settore della sicurezza alimentare nella stagione estiva, secondo una precisa pianificazione su scala nazionale. Il mercato ittico di Acitrezza è stato controllato, da cima a fondo. Riscontrate situazioni di criticità riconducibili alle trascurate condizioni igieniche dei locali e all’omessa manutenzione degli impianti che nel tempo hanno portato lo stabile in stato di degrado, con pregiudizio per la salubrità dei prodotti ittici che giornalmente vengono stoccati nel sito per la consueta vendita all’asta tra gli operatori del settore.

Il provvedimento, di natura temporanea, potrà essere revocato dall’autorità sanitaria non appena verrà ripristinato lo stato originario dei luoghi attraverso una profonda opera di manutenzione della struttura e di revisione impiantistica che consenta anche un’adeguata e costante igienizzazione dei locali, requisito fondamentale per il proseguimento delle attività commerciali nel pieno rispetto delle regole, sia per la sicurezza degli operatori del settore che per la salubrità delle materie alimentari e quindi della salute dei cittadini.

Hashtags #aci castello #aci trezza #carabinieri #mercato ittico #mercato pesce #nas #sequestro #Ultime notizie