A mandare a monte il piano criminale, l’intervento della Polizia Stradale di Catania

Nella tarda serata di venerdì 24 aprile u.s., due individui provenienti da Paternò si erano spostati ad Aci Castello, forse sperando di poter portare a termine qualche furto approfittando delle strade deserte di questi giorni e sperando quindi di poter agire indisturbati. Era quasi la mezzanotte quando, M.P. e M.F., rispettivamente di 32 e 47 anni, si erano fermati nei pressi di un parchimetro nel centro abitato di Aci Castello e mentre uno di loro era rimasto in auto, a fare da vedetta,  l’altro tentava invece di forzarlo, utilizzando vari arnesi da scasso, per asportarne il contenuto in monete.

Sfortunatamente per loro, in quel momento transitava sul posto una pattuglia della Polizia Stradale di Catania, che notando la scena inconsueta si fermava da presso e osservava che la persona che era nei pressi del parchimetro vi si allontanava raggiungendo il complice in auto e tentando di nascondere un oggetto che aveva in mano.

A quel punto gli Agenti della Polizia Stradale intervenivano decidendo di procedere al controllo dei predetti individui. Gli accertamenti venivano estesi all’ autovettura, all’ interno della quale, e successivamente anche ai piedi del vicino parchimetro, venivano rinvenuti numerosi arnesi atti allo scasso tra cui due scalpelli, una mazzetta, una tenaglia, un giravite, una chiave inglese.

Lo stesso parchimetro, ad un più accurato esame, risultava già gravemente danneggiato anche se non ne era stata ancora forzata l’apertura. I due soggetti, stante l’evidenza dei fatti, confessavano pertanto che stavano per l’appunto tentando di rubare il contenuto del parchimetro, ma che non vi erano riusciti a causa del tempestivo intervento della Polizia. Tutti gli arnesi recuperati venivano sequestrati e le due persone denunciate per i reati di furto tentato e danneggiamento.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #aci castello #Paternò #polizia stradale #Ultime notizie