L’operazione, gestita dalla Guardia di Finanza di Catania, e avvenuta in seguito a controlli presso alcuni magazzini cinesi, ha portato al sequestro di 4.000 articoli carnevaleschi 

Circa 4.000 articoli carnevaleschi sono stato sequestrati ieri ad Acireale, dagli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, presso alcuni magazzini e negozi gestiti da imprenditori cinesi.
L’operazione è avvenuta nel corso di una precisa attività di controllo economico del territorio e la verifica del rispetto dei corretti standard di sicurezza riguardo gli articoli carnascialeschi, soprattutto data l’importanza che questa festa, com’è ben noto, coinvolge la città di Acireale.

Tra i prodotti posti a sequestro, tra i quali oltre 100.000 dispositivi elettrici, si elencano maschere, costumi, giocattoli e trucchi non idonei agli standard di legge a tutela della salute, della sicurezza dei consumatori e dell’ambiente. Gran parte degli articoli era privo della marcature CE, mentre altri, destinati ai bambini inferiori ai tre anni, erano privi di informazioni circa i materiali utilizzati per la loro fabbricazione.
Di oltre 22 mila euro  il valore complessivo della merce posta a sequestro. Avviate, inoltre, segnalazioni alla Camera i Commercio, per l’applicazione delle previste sanzioni amministrative.

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #acireale #articoli #carnevale #cinesi #Guardia di Finanza #in evidenza #sequestro