L’evento unirà la cultura italiana del carnevale con quella giapponese dei Cosplay

Dopo il successo ottenuto alla sua prima edizione torna il 20 febbraio – giovedì grasso – l’Aci Comics and Games al Carnevale di Acireale. L’evento, durante la sua prima edizione, ha attirato l’attenzione di tantissimi appassionati e curiosi portando po’ di cultura nerd, pop e nipponica all’interno del più bel Carnevale di Sicilia. L’anno scorso l’idea, nata da Andrea Benanti e Giuseppe Mantegna, di unire il mondo del cosplay a quello della maschera carnacialesca venne apprezzata da più di 6500 partecipanti. Cosplay (コスプレ kosupure) è una parola giapponese che indica la pratica di indossare un costume che rappresenti un personaggio riconoscibile in un determinato ambito e interpretarne il modo di agire.

Il termine è una contrazione delle parole inglesi costume e play, che descrivono l’hobby di divertirsi, vestendosi come il proprio personaggio preferito.  Oltre al cosplay contest, durante la giornata, si svolgeranno anche spettacoli canori sul palco, spettacoli di danza e tanto altro ancora. Il fulcro della manifestazione verte sulla presenza rilevante di Giorgio Vanni, celebre cantautore, che chiuderà la giornata con un concerto live delle principali sigle dei cartoni animati che accompagnano i giovani e i non-più giovani da generazioni.

La fiducia della fondazione del Carnevale sembra ben riposta sentendo le parole del presidente dell’Aci Comics Andrea Benanti : «Ringrazio la Fondazione del Carnevale e il presidente Cundari per la rinnovata fiducia, noi siamo pronti a far cantare e far divertire le migliaia di partecipanti che verranno all’evento che si terrà il 20 febbraio 2020, a partire dalle ore 10, in piazza Duomo ad Acireale. Mi raccomando, non mancate». La partecipazione all’evento è gratuito.

Hashtags #aci comics #acireale #carnevale #etna comics #Ultime notizie