Blitz della Polizia al Ponte dei saraceni. I malviventi accusati di rapina aggravata, sequestro di persona e ricettazione dei due mezzi rubati

Come anticipato da Yvii24, gli uomini della Polizia di Adrano e della Squadra Mobile di Catania, hanno arrestato ieri cinque rapinatori per il colpo ai danni di un furgone che trasportava un carico di tabacchi dei Monopoli di Stato. Ad illustrare i particolari dell’operazione, in una conferenza stampa, è stato dirigente del Commissariato di Adrano, Giancarlo Consoli. La rapina è avvenuta intorno alle 11:40 in Contrada Pulica, nei pressi dello svincolo Adrano Sud che immette verso lo Stadio dell’Etna. I malviventi, con volto nascosto dai passamontagna e con una pistola semiautomatica spianata, hanno bloccato con due auto un furgone della Ditta C.T.C. distribuzione S.R.L  che trasportava un ingente quantitativo di sigarette dei Monopoli di Stato, con a bordo l’autista e un altro dipendente. Dietro la minaccia dell’arma, i banditi hanno obbligato i due a scendere dal mezzo e a salire su un Fiorino Fiat, risultato rubato. Immediatamente i rapinatori si sono dati da fare per trasferire il carico di sigarette (circa 385 chili per un valore approssimativo di centomila Euro) dal furgone al cassone di un camion, e su una Fiat Punto, entrambi risultati rubati. I due dipendenti dell’impresa che trasportava le “bionde”, sono poi stati rilasciati sulla strada per Paternò.

Dal furgone, ormai fermo, si è azionato il sistema d’allarme facendo scattare le ricerche da parte della Polizia. La ricerca è stata premiata in Contrada Ponte dei saraceni, dove le volanti del Commissariato di Polizia di Adrano e della Squadra Mobile di Catania, intorno alle 13, un’ora e venti dopo la rapina, hanno intercettato i rapinatori all’interno di un podere a una distanza di circa otto chilometri dal luogo in cui era avvenuto il colpo. La zona è stata circondata e, all’interno del fondo, i poliziotti hanno notato almeno cinque soggetti che, inizialmente, hanno tentato di nascondersi, per poi darsi alla fuga.

Dopo un breve inseguimento, i cinque sono stati bloccati e arrestati dagli agenti con l’accusa di rapina aggravata, sequestro di persona e ricettazione dei due mezzi rubati. Si tratta di: Maurizio Scarpato nato ad Adrano il 04/11/1990 e residente ad Adrano; Nunzio Caltabiano nato a Catania il 29/05/1969 e residente a Misterbianco (CT); Francesco Melia nato a Catania il 08/02/1984 e residente nel capoluogo; Francesco  Celeste nato a Biancavilla il 31/01/191988 e residente ad Adrano (CT); Alessando  Imbrosciano nato a Catania il 17/04/1988 e residente ad Adrano (CT). Al vaglio degli inquirenti l’eventuale presenza di un sesto componente della banda. L’intera refurtiva è stata recuperata. Dopo le formalità di rito i cinque rapinatori sono stati tradotti presso la Casa circondariale di Catania a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #arresti #cronaca #Polizia