Fra i progetti, che rientrano nell’ambito della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) “Val Simeto”, c’è anche la “Strada della vergogna” ridotta ad un immondezzaio

L’assessorato delle Infrastrutture, Mobilità e Trasporti della Regione Siciliana, ha finanziato i progetti di rifacimento di tre strade dell’Area Metropolitana di Catania che ricadono nel comprensorio Adrano-Biancavilla nell’ambito dell’intervento PO FESR 2014/2020 della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) “Val Simeto” che racchiude i comuni di Adrano (capofila), Biancavilla e Centuripe (quest’ultimo nell’ennese e con progettualità diversa).

I progetti redatti dalla Città Metropolitana di Catania e trasmessi dal Comune di Adrano (in quanto capofila) riguardano le provinciali 44 (l’arteria che dal viale Europa di Biancavilla scende per Piano Rinazze sino al confine con Centuripe); 94 (strada che collega la statale 284 nei pressi del cimitero di Bronte e che costeggiando in riva sinistra il Simeto, si innesta alla statale 121 non distante dal ponte Maccarrone); 156 (che dal cimitero di Adrano raggiunge il confine con la provincia di Enna, con una diramazione che s’innesta sulla provinciale 44 in territorio di Biancavilla, detta “strada della vergogna” poiché nel tratto iniziale è diventata una discarica).

Gli importi finanziati sono: 792 mila euro per la provinciale 44; 792 mila euro per la provinciale 94; 498 mila euro per la provinciale 156. Spetterà adesso alla Città Metropolitana di Catania indire le gare d’appalto e poi affidare i lavori all’impresa aggiudicataria.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #area interna val simeto #Biancavilla #snai val simeto #strada vergogna #Ultime notizie