Un ufficio centrale gestirà le gare nei tre comuni per razionalizzare la spesa pubblica ed eliminare costi inutili

Costituita dai comuni di Adrano, Biancavilla e Paternò una Centrale unica di committenza, in pratica un ufficio centralizzato che gestirà tutte le gare d’appalto nei tre comuni, come prescrive la nuova normativa, articolo 33 bis del Decreto Legislativo 163/2006, che permetterà d’un lato di razionalizzare la spesa pubblica e, dall’altro, di eliminare costi inutili relativi alla fase procedimentale di acquisizione di lavori, servizi e forniture.

 

Responsabile è l’ingegnere Eugenio Ciancio del Comune di Paternò, che ha emesso una nota per informare sulla nascita della Cuc. Gli operatori che intendano iscriversi negli elenchi professionali o come ditte esecutrici di lavori pubblici, devono effettuare la registrazione alla piattaforma. Successivamente, attraverso una procedura guidata, saranno abilitate le credenziali per accedere all’area riservata, nella quale sarà possibile partecipare immediatamente ad una “Procedura Telematica Aperta” oppure proseguire con le successive fasi di qualificazione agli Albi informatizzati. La partecipazione alle “Procedure Negoziate” è consentita esclusivamente agli operatori abilitati agli Albi informatizzati.
La piattaforma telematica per l’iscrizione è raggiungibile a questo indirizzo web.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #Biancavilla #Centrale unica di committenza #in evidenza #Paternò