Diverse condanne per episodi avvenuti nel palermitano

Un pluripregiudicato di 31 anni, Vincenzo Restivo nato a Poggibonsi in provincia di Siena e residente ad Adrano, appartenente al ceppo nomadi dei “caminanti”, è stato arrestato venerdì scorso 29 novembre dagli agenti del Commissariato Adrano, su ordine della Procura della Repubblica di Palermo, Ufficio Esecuzioni Penali, per l’espiazione di un cumulo di pene complessivo di 4 anni, 4 mesi e 25 giorni di reclusione.

Restivo è stato condannato come autore, in concorso con altre persone, per diversi episodi della cosiddetta truffa dello specchietto, commessi in vari centri della provincia di Palermo nel periodo compreso fra il 2013 ed il 2015. Esperite le formalità di rito, per Vincenzo Restivo si sono schiuse le porte del carcere catanese di piazza Lanza.

Hashtags #Adrano #arresto #truffa specchietto #Ultime notizie #vincenzo restivo