L’uomo, con precedenti, era anche privo di assicurazione. Verbale pure per violazione del DPCM

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel territorio di Adrano, Agenti del locale Commissariato di pubblica sicurezza di Adrano hanno deferito all’Autorità Giudiziaria A.N., 25 anni, residente ad Adrano, con precedenti per rapina, lesioni personali, violenza privata e minaccia. Allo stesso è stato contestato il reato di guida senza patente, nell’ipotesi di recidiva nel biennio. Egli, infatti, nel corso dell’anno 2019 era già stato sanzionato per guida senza patente, conseguentemente allo stesso veniva contestata l’ipotesi penalmente rilevante di guida senza patente essendo trascorsi meno di due anni dalla prima violazione.

Il controllo veniva altresì esteso dagli operatori di polizia anche alla documentazione che obbligatoriamente deve essere tenuta nell’autovettura, nella fattispecie una Fiat Punto, accertando che quest’ultima era priva di copertura assicurativa per la responsabilità civile. Per tale ultima violazione, pertanto, lo stesso veniva ulteriormente sanzionato ai sensi del Codice della strada che prevede in questi casi anche la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo.

Infine gli è stata contestata la violazione di cui all’art. 4, comma 1, del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19, che prevede la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3000 nell’ipotesi in cui non vengano rispettate le misure urgenti di contenimento per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19). Sono in corso ulteriori controlli nel territorio del Comune di Adrano, anche alla luce dei recenti provvedimenti del Presidente del Consiglio dei ministri e del Presidente della Regione siciliana emanati rispettivamente il 26 e il 30 aprile scorsi.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #denuncia #guida senza patente #Ultime notizie