Giunge la replica dell’ex primo cittadino adranita che specifica regolamento, stanziamento e spesa delle somme

Replica dell’ex sindaco di Adrano Pippo Ferrante al nostro articolo (rileggi) sulla richiesta della Regione Siciliana a tanti comuni siciliani, fra cui Adrano, di restituzione di somme non impiegate nel 2017 in progetti di “Democrazia partecipata”. La pubblichiamo integralmente di seguito.

In merito alla notizia diffusa da Yvii 24, riguardante la restituzione di € 10.545 da parte del comune di Adrano alla Regione Siciliana per la mancata destinazione dei trasferimenti regionali spettanti per forme di democrazia partecipata, si precisa che l’amministrazione Ferrante, con delibera n. 31 approvata dal Consiglio Comunale il 31/07/2017 ha regolamentato il modo con cui le somme stanziate dalla Regione dovevano essere spese dal Comune di Adrano.

L’amministrazione D’Agate, con delibera della Giunta Comunale n. 104 del 13/07/2018 in attuazione del regolamento suddetto ha impegnato € 21.000,00 nel relativo capitolo di bilancio “Spese per democrazia partecipata”, da utilizzare per “Festa del Santo Patrono San Nicolò Politi”. Non è dato sapere perché si debbano restituire € 10.545 come riportato dalla notizia.

Pippo Ferrante
già sindaco di Adrano

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #democrazia partecipata #Pippo Ferrante #Ultime notizie