Rubata una macchinetta del caffè con le relative monete. Sgonfiate due ruote ad un’ambulanza che sarebbe stata impiegata oggi per un’assistenza sanitaria

Ennesimo sfregio, la notte scorsa, perpetrato ai danni dell’associazione di volontariato “Fraternita di Misericordia di Adrano” che si vede costretta ad incassare la seconda azione criminosa per mano ignota, dopo quella avvenuta lo scorso dicembre, che in quell’occasione aveva fruttato ai malviventi un bottino di qualche migliaio di euro.

 

Durante il colpo della notte scorsa, avvenuto nella sede di via Naviccia – un bene confiscato alla mafia e consegnato all’associazione di volontariato nel 2011 – mani ignote hanno portato via una piccola macchinetta del caffè con le relative monete. Danni anche ad una delle due ambulanze di proprietà della Misericordia, che è stata ritrovata con due ruote sgonfie. Il mezzo di soccorso preso di mira da tali atti vandalici, nella mattinata di oggi, si sarebbe dovuto recare al centro di Adrano per un’assistenza sanitaria programmata.

Ad accorgersi dell’accaduto alcuni volontari che si sono recati in sede di buonora, per svolgere il servizio di assistenza sanitaria. Gli stessi volontari non avrebbero riscontrato alcun segno d’effrazione alle porte esterne. Dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che chi ha commesso tale atto, si sia introdotto in maniera indisturbata attraverso la porta principale. Inoltre, nella giornata di ieri sembrerebbe essere stata sottratta, sempre all’interno della sede della Misericordia, anche una piccola somma di denaro relativa ad un’offerta di un paziente che si era servito dei servizi di trasporto sanitario dell’associazione. La somma sarebbe stata sottratta direttamente dalla borsa di una volontaria, appena rientrata da un servizio. Sulla vicenda indagano gli uomini della Polizia del locale commissariato, intervenuti per i rilievi del caso.

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #atti vandalici #fraternita di misericordia #furto #in evidenza