In 14 alla sbarra l’8 giugno 2021. Lo ha deciso il Gup Rizza

Federico Floresta e Maria Grazia Ingrassia, attuali consiglieri comunali di Adrano eletti nella lista “Adrano Attiva” (che sosteneva il candidato sindaco sconfitto, Aldo Di Primo), e altre 12 persone (fra cui il marito della consigliera Ingrassia, Antonino Furnari) sono state rinviate a giudizio dal Giudice dell’udienza preliminare Marina Rizza per una presunta corruzione elettorale che sarebbe avvenuta alle amministrative adranite del 2018. Le altre persone che andranno a processo – prima udienza l’8 giugno 2021 – sono: Valentina Astone, Salvatore Condorelli, Eugen Craciun, Lucia Gatto, Gino Giangreco, Angelo Paratore, Giuseppe Pignataro, Maria Grazia Pignataro, Maria Grazia Russo, Rosaria Scalisi e Vincenzo Scalisi. Il Comune di Adrano si è costituito parte civile.

Secondo l’accusa, 11 persone avrebbero ricevuto denaro in cambio del voto espresso per Floresta e Ingrassia. Da quanto emerge dalle carte dell’indagine il voto sarebbe stato “acquistato” per 25/50 euro o mediante una semplice “pizza” offerta ed altro. Gli elettori, inoltre, sarebbero stati schedati su un database per eventuali utilizzi nel corso di campagne elettorali future.Federico Floresta e Maria Grazia Ingrassia, eletti rispettivamente con 578 e 465 voti hanno respinto le accuse e, nonostante il pressing da più parti per ottenere le loro dimissioni, sono rimasti seduti in Consiglio comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #corruzione elettorale #elezioni #processo #Ultime notizie