I vertici del movimento verso la non certificazione della candidatura dell’esponente grillina. Alla base della clamorosa decisione quelle che Scarvaglieri definisce le «calunnie da parte di alcuni concittadini che hanno cercato e cercano ancora di gettare fango sulla mia persona e su quella dell’intero gruppo»

Clamoroso passo indietro del Movimento 5 Stelle di Adrano. Con una mossa che ormai era nell’aria da giorni, Manuela Scarvaglieri ha ritirato la candidatura alla carica di sindaca di Adrano, dopo la designazione ottenuta nelle scorse settimane dalla base grillina. Scarvaglieri, che ha diramato un comunicato, non motiva la decisione, ma fa capire che la mancata certificazione derivi dalle «insensate e infondate calunnie da parte di alcuni concittadini che hanno cercato e cercano ancora di gettare fango sulla mia persona e su quella dell’intero gruppo». Chiaro il riferimento alla querelle con il leader del Centro culturale “Giorgio La Pira”, Gino Calì, sostenuto anche da vecchi aderenti al M5S, che avrebbe proposto il suo nome come candidato primo cittadino del mondo pentastellato, innescando un durissimo scontro con il meetup adranita. Per la cronaca, nelle scorse settimane Scarvaglieri ha anche presentato una denuncia al Commissariato di Polizia di Adrano nei confronti di Calì. Il Movimento 5 Stelle a tre mesi dal roboante successo elettorale riportato ad Adrano alle politiche di marzo, non sarà presente con il proprio simbolo. Di seguito la nota diramata da Manuela Scarvaglieri nella quale l’esponente grillina ufficializza il ritiro.

A meno di 24 ore dalla scadenza dei termini per la presentazione delle liste, non avendo ricevuto alcun riscontro dalla Direzione del Movimento di cui faccio parte e che fieramente rappresento, comunico il ritiro della lista presentata dal meet up di Adrano “Amici di Beppe Grillo”, avente avuto me, Manuela Scarvaglieri, candidata come aspirante primo cittadino. Tengo a precisare che questo passo non deve esser interpretato come il venir meno ai miei doveri. I valori del Movimento 5 Stelle sono quelli in cui credo, ho creduto e continuerò a credere, mettendoli parimenti in pratica. I progetti per la nostra città, le nostre inchieste e le innumerevoli attività poste in essere, continueranno imperterrite, con la grinta e il coraggio che hanno sempre caratterizzato il nostro agire. Le linee guida saranno sempre all’insegna dei valori del Movimento: onestà, trasparenza e legalità! In virtù di ciò, voglio sottolineare che i 23 candidati al Consiglio Comunale che avremmo voluto proporre, sono persone con casellerio e carichi pendenti riportanti la scritta “Nulla”.

Auspichiamo possano esser davvero costruttori di un futuro che sia fruttuoso per tutti noi. Di recente, sono a noi giunte delle proposte mirate a possibili gemellaggi di coalizione: ogni proposta è stata rifiutata, nel pieno rispetto di chi l’ha avanzata, al fine unico, ultimo e solo di non perturbare il nostro cammino e il nostro codice etico. Auguriamo ai futuri amministratori della nostra città ciò che di meglio possano offrire alla collettività tutta, sperando che ogni loro azione sia diretta al bene della comunità. Non smetteremo di vigilare sull’operato di chi sarà eletto. Ringrazio le persone che hanno scelto me quale loro rappresentante. Ringrazio i tanti cittadini che ci hanno sostenuti e che in queste settimane ci sono stati accanto, in particolar modo, anche e soprattutto per difenderci dalle insensate e infondate calunnie da parte di alcuni concittadini che hanno cercato e cercano ancora di gettare fango sulla mia persona e su quella dell’intero gruppo. Qualsiasi comportamento scorretto, d’ora in poi, sarà perseguito legalmente. Possa Adrano aver il meglio da ogni suo cittadino.

Manuela Scarvaglieri

 

Hashtags #10 giugno #2018 #Adrano #amministrative #candidata #candidato #candidatura #comunali #Consiglio Comunale #elezioni #in evidenza #m5s #manuela scarvaglieri #movimento 5 stelle #ritiro #sindaco