Il corpo del 68enne rinvenuto in un appezzamento di campagna con una fucilata all’addome

Una tragedia che ha colpito tutta la città di Adrano, ma non soltanto. È morto a causa di un colpo di fucile all’addome, partito presumibilmente in maniera accidentale, il ragioniere Antonino Monteleone, 68 anni, molto noto ad Adrano e nei comuni vicini e padre del candidato alla carica di sindaco alle amministrative di giugno, Nicola Monteleone. Per il momento la dinamica resta da chiarire e quelle in campo sono solo ipotesi. Monteleone sarebbe partito da casa per una battuta di caccia di primo mattino. Non vedendolo rientrare, sarebbero scattate le ricerche.

A ritrovare il cadavere poco prima delle 13 sarebbe stata una persona vicina al ragioniere, giunto in un appezzamento di campagna – in zona “Santuzza” – di proprietà della famiglia Monteleone. Qui il 68enne era a terra in una pozza di sangue provocata da una fucilata partita, con ogni probabilità, accidentalmente dall’arma che aveva con sé, forse in seguito ad una caduta. Sul posto la Polizia del Commissariato di Adrano ed il medico legale Giuseppe Ragazzi. La salma è stata trasferita all’ospedale “Cannizzaro” di Catania per l’autopsia che verrà eseguita nei prossimi giorni.

Hashtags #Adrano #antonino monteleone #caccia #in evidenza #incidente #morto #nicola monteleone #ragioniere