Il sindaco Angelo D’Agate: «Sono io il custode»

È stata riattivata allo stadio dell’Etna di Adrano l’energia elettrica dopo il guasto alla cabina che ha imposto il temporaneo sgombero della casa del custode della struttura sportiva, per motivi igienico-sanitari, dopo una dichiarazione che questi ha reso alla stampa in cui lamentava i disagi.
«Apprendo che allo “Stadio dell’Etna” del nostro comune è stata riattivata l’energia elettrica, in seguito al grave guasto della cabina– scrive su Facebook il sindaco Angelo D’Agate – . La luce illuminerà un luogo dello sport, dell’aggregazione, dei giovani, dei bambini. Una di queste sere, vi farò una passeggiata, insieme agli sportivi, ed ai ragazzi degli oratori a cui regalerò, idealmente, questa struttura. Ed io vigilerò. Sono io il custode dello stadio» chiude il primo cittadino.
Dunque, si va verso la normalità nella struttura sportiva, al centro di una diatriba politica, che ha visto l’ex deputato Fabio Mancuso, a nome dei gruppi Udc e Noi con Salvini, manifestare solidarietà al custode dopo lo sgombero della sua casa.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Adrano #angelo d'agate #custode #energia elettrica #in evidenza #sindaco #stadio dell'etna