I fatti in piazza Bellini: il ladro ha strappato il telefono dalle mani di un ragazzo. Intervenuti due agenti che si trovavano lì per caso

Leonardo Castelli

Nella tarda serata di venerdì, due poliziotti liberi dal servizio hanno arrestato ad Adrano il pluripregiudicato adranita 21enne, Leonardo Castelli, per rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. I due agenti (uno in servizio al Commissariato di Adrano, l’altro in servizio a Palermo presso il Commissariato di Brancaccio), mentre si trovavano nel centro storico cittadino, hanno notato un giovane che rincorreva una persona, chiedendo aiuto perché era stato derubato del telefono dal fuggitivo.

L’inseguitore, raggiunto il ladro, ha ingaggiato una colluttazione nel tentativo di riavere il telefonino, interrotta dai due agenti che si sono qualificati come poliziotti. Castelli, in quei frangenti, ha tentato di disfarsi del cellulare rubato poco prima, opponendo una strenua resistenza, scalciando e sferrando pugni, per sottrarsi all’arresto. In sostegno dei due operatori di Polizia è subito giunta una Volante da via della Regione che ha dato manforte ai colleghi, bloccando il 21enne, caricato sull’auto e condotto nel Commissariato di via della Regione per gli accertamenti di rito.

La vittima della rapina, che ha riportato lesioni giudicate guaribili in 5 giorni, ha sporto denuncia dichiarando che, mentre si trovava in piazza Bellini con la fidanzata, Castelli gli ha strappato il cellulare dalle mani. Anche i poliziotti intervenuti hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche, venendo refertati entrambi con una prognosi di cinque giorni. Su disposizione del pm di turno, Leonardo Castelli è stato trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del giudizio direttissimo.

Hashtags #Adrano #commissariato polizia #furto #leonardo castelli #telefono #Ultime notizie