La donna proprietaria dell’Opel Zafira coinvolta nell’incidente era scesa dall’auto per soccorrere i feriti lasciando la borsa all’interno

Oltre al danno la beffa. È avvenuto ieri, durante il grave incidente che ha avuto luogo nel primo pomeriggio ad Adrano nel quale sono stati coinvolti due giovani ed una donna,  il furto della borsa della proprietaria dell’Opel Zafira interessata nell’impatto. L’auto, guidata dalla donna, si era scontrata in via Cappuccini precisamente all’incrocio con via Ameglio contro una moto sulla quale viaggiavano due giovani scooteristi, un sedicenne e un diciottenne, entrambi ricoverati  in ospedaleSubito dopo lo scontro, la donna già impaurita, la quale aveva riportato alcune escoriazioni al volto, era scesa dalla propria auto per verificare quanto accaduto e accertarsi delle condizioni dei due centauri sbalzati dal mezzo a due ruote finendo sull’asfalto feriti, lasciando all’interno della propria automobile la borsa personale.

 

Ebbene si, la beffa, perchè la borsa della signora è stata rubata da qualcuno di passaggio giunto sul posto forse per sbirciare su quanto accaduto. Non sono valsi a nulla neppure i momenti di tensione dovuti all’incidente, né tanto meno l’arrivo seppur in ritardo dell’ambulanza e poi dell’elisoccorso o la presenza della polizia di Adrano intervenuta sul posto a frenare la furia del ladro che ha fatto fuori la borsetta della signora vittima dell’incidente.

Hashtags #Adrano #carabinieri #furto #incidente