Il mezzo era sotto sequestro per mancata copertura assicurativa

Un uomo di 56 anni (G.R. le iniziali) è stato denunciato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Adrano per il reato di danneggiamento e sottrazione di cose sottoposte a sequestro dall’autorità amministrativa. L’uomo, infatti, era stato nominato custode della propria autovettura  che lo stesso ufficio di Polizia, in altra circostanza, aveva sequestrato poiché mancante della copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi.

Inoltre è stato appurato che erano già scaduti i termini per il pagamento in misura ridotta e considerato che avverso il provvedimento di sequestro non era stato proposto alcun ricorso, l’autovettura era stata confiscata dalla Prefettura. Gli operatori che hanno effettuato gli accertamenti sul rispetto degli obblighi connessi alla custodia, hanno verificato che il veicolo non era più presente nel luogo dichiarato dall’uomo nel momento in cui gli era stato affidato. Il 56enne ha dichiarato che l’autovettura era stata tagliata a pezzi e venduta come se fosse ferro vecchio.

Per tale motivo gli è stato contestato il delitto di danneggiamento e sottrazione di cosa sottoposta a sequestro disposto dall’autorità amministrativa, per il quale il codice penale prevede la reclusione da tre mesi a due anni. Si protrarranno ancora per tutto il periodo delle festività natalizie i controlli mirati al ripristino delle regole basilari, quali quelle sancite dal Codice della Strada, che costituiscono un valido baluardo per la difesa di un’ordinata convivenza civile.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #denuncia #Polizia #Ultime notizie