Prima procedura eseguita ieri presso il punto nascita di Caltagirone

È ufficialmente disponibile, presso gli Ospedali di Acireale, Biancavilla, Bronte e Caltagirone, il servizio di partoanalgesia, ovvero il parto indolore che potrà essere richiesto da tutte le donne in dolce attesa, in modo tale da provare a partorire senza dolori, o quanto meno con un dolore decisamente più blando rispetto al parto naturale. In tutte le suddette strutture ospedaliere sopracitate, sarà istituito un ambulatorio che fornirà qualsiasi tipo di informazione su questa particolare metodologia di parto a tutte le donne che volessero effettuarlo. Il primo intervento di questo tipo, è avvenuto ieri a Caltagirone dalle equipe dell’UOC di Ostetricia e Ginecologia (direttore dr. Angelo Tarascio) e dell’UOC di Anestesia e Rianimazione (diretta dal dr. Gianfranco Morgana).

Chiaramente, è bene sottolinearlo, la partoanalgesia non si presenta come una vera e propria alternativa al parto naturale, ma rappresenta una particolare ed innovativa alternativa che la medicina moderna, che cerca sempre di evolversi sempre di più, mette a disposizione di tutte le donne per consentire loro di godersi a pieno l’esperienza del parto, così da non perdersi neanche un istante della nascita del proprio bambino, senza provare dolori particolarmente acuti.

L’analgesia per il travaglio ed il parto vaginale sarà ottenuta attraverso il metodo dell’analgesia peridurale. Tali procedure posso essere richieste dalle partorienti in qualsiasi momento del travaglio attivo, vale a dire quando le contrazioni iniziano ad essere 2-3 ogni dieci minuti, senza tenere conto della dilatazione cervicale, che non va ad influire minimamente sull’avvio della procedura.

Si tratta di una svolta importante per i nosocomi del nostro territorio, che hanno dovuto adattarsi ed intraprendere un’ulteriore collaborazione tra diversi reparti tra i quali le unità operative di Anestesia e Rianimazione, Ginecologia e Ostetricia, Pediatria.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Biancavilla #Catania #maria santissima addolorata #ospedale #parto indolore #Ultime notizie