Domenica la presentazione finale dei lavori a Paternò

Battute finali per la settima edizione della CoPED Summer School dal titolo “Don’t Waste it! Una strategia simetina per la prevenzione dei rifiuti” che si sta svolgendo nella Valle del Simeto. Il Presidio Partecipativo è il partner del DICAR, Università degli Studi di Catania, del dipartimento di Antropologia dell’University of Memphis, e dell’università del Massachusset (UMASS) Boston e del Comune di Regalbuto nell’organizzazione delle attività. La Coped si chiuderà ufficialmente lunedì, ma la presentazione finale del lavoro avverrà domenica a Paternò in Piazza Umberto a partire dalle 18:00. I partecipanti all’evento pubblico avranno la possibilità di fornire feedback agli studenti per migliorare ancora la qualità del duro lavoro di questi giorni.

La Summer School intende stimolare una profonda riflessione nella comunità simetina: nel XXI secolo, è tempo di pensare ad una efficace strategia di prevenzione dei rifiuti ed in ogni caso individuare nel rifiuto una risorsa da riutilizzare in un’ottica di un’economia circolare. Nel corso di questi 10 giorni si è elaborata una strategia in questa direzione. Nel primo evento pubblico del 9 giugno a Regalbuto, gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi con la comunità della valle in occasione della Fiera Simetina per la Prevenzione dei Rifiuti e raccogliere reazioni utili alle attività di ricerca. Il secondo evento pubblico si è tenuto giorno 12 giugno ad Adrano ed ha visto la partecipazione di tanta gente che ha dato il proprio contributo in termini di idee. Gli studenti e i ricercatori della scuola sono già al lavoro per trasformare le idee in progetti concretamente realizzabili sia nel lungo termine ma anche nel breve.

Hashtags #CoPED #presidio partecipativo fiume simeto #SUMMER SCHOOL #Ultime notizie