Si ritira Ferrante, l’ex sindaco di Pedara resta unico candidato e va alla segreteria siciliana dem

«Assumo l’onore e la responsabilità di guidare il mio partito con la passione, l’impegno quotidiano e la determinazione di sempre». Lo ha scritto in una nota il deputato regionale Pd Anthony Barbagallo, già sindaco di Pedara e già assessore regionale ai Beni culturali, che ha assunto la segreteria regionale del Partito Democratico dopo il ritiro dell’altro candidato alla segreteria dem, Antonio Ferrante, che ha scelto di sostenere un percorso unitario. Adesso spazio alle riunioni online che vedranno impegnati gli oltre 300 circoli della Sicilia per l’elezione dei segretari locali, dei segretari provinciali e dei delegati all’assemblea regionale. A Catania è già stato nominato segretario provinciale Angelo Villari

«Parteciperò alle riunioni online dei Circoli e degli organismi locali – prosegue Anthony Barbagallo – serve un “partito-comunità” radicato nei territori. Saranno settimane di confronto e dialogo per alimentare quel laboratorio di idee indispensabile per costruire l’alternativa ad un governo regionale sempre più inadeguato a guidare la Sicilia. Grazie alla partecipazione dei nostri iscritti, all’entusiasmo dei Giovani Democratici ed alla competenza dei nostri amministratori locali troveremo nuova linfa per costruire un “campo largo” nel quale anche la società civile, gli ambientalisti ed il mondo dell’associazionismo possano riconoscersi. 

Ringrazio il commissario regionale del partito Alberto Losacco per il lavoro importantissimo che ha svolto e sta ancora svolgendo in raccordo con il partito nazionale guidato da Nicola Zingaretti. Quando è stato nominato commissario in Sicilia – conclude Barbagallo – Losacco ha trovato un partito disorientato: oggi siamo finalmente nelle condizioni di ritrovarci attorno ad un progetto che getta basi robuste, anche dal punto di vista organizzativo».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Anthony Barbagallo #Partito Democratico #segretario regionale #Ultime notizie