L’iniziativa scaturisce dal progetto “FOODdia ca Furrìa” e servirà a potenziare il Gruppo d’acquisto solidale-Simeto

Era il 2018 quando dalla sesta edizione della CoPED Summer School, una scuola di pianificazione di comunità e progetto ecologico, portata avanti da studenti universitari delle Università americane di Memphis e Boston in sinergia con i colleghi dell’Università di Catania, tenutasi sul territorio di Santa Maria di Licodia, ne scaturiva il progetto “FOODdia ca Furrìa”. Oggi, a poco più di anno dalla presentazione di quel progetto, l’associazione licodiese “Cultura&Progresso” lancia una campagna di crowdfunding sulla piattaforma @Produzionidalbasso. Il crowdfunding, rappresenta uno dei tanti strumenti di raccolta fondi disponibili, largamente usato nel mondo del Terzo Settore, che permette a chiunque di dar vita a delle campagne di raccolta di denaro online per finanziare i propri progetti e le proprie idee. È una pratica di microfinanziamento dal basso che mobilita persone e risorse.

Obbiettivo da raggiungere è quello di 10 mila euro nel giro di 60 giorni. Già in poche ore dall’avvio della raccolta, l’asticella del contatore si è innalzata fino a quota 280 euro, grazie al contributo di 5 finanziatori. “Il nostro progetto, FOODdia Ca Furrìa, che ha l’obiettivo principale di creare un’App per potenziare il nostro Gas-Simeto, ha bisogno di VOI!” si legge Sulla pagina Facebook dell’associazione licodiese, a corredo del lancio dell’iniziativa. “Siamo giovani che hanno deciso di andare controcorrente. Abbiamo un sogno: restare qui e migliorare questa piccola parte di mondo. Ma da soli non possiamo riuscirci, quindi sii anche tu protagonista di questa meravigliosa storia!”. 

L’app, che servirà a implementare il funzionamento del GAS-Simeto (Gruppo D’Acquisto Solidale – Simeto) ideato dalla stessa associazione nel 2015, è pensata come un social/e-commerce con diversi livelli d’accesso. Quello acquirente, dove sarà possibile acquistare i prodotti del GAS scegliendo il metodo di pagamento e la modalità di spedizione, interagire direttamente con i produttori e recensire i produttori e i prodotti. Il profilo produttori permetterà invece di dare delle informazioni sull’azienda agricola e sui proprio prodotti. Infine attraverso il profilo GAS sarà invece possibile prenotarsi per eventi promozionali come ad esempio laboratori di cucina e cosmesi naturali, conoscere le tradizioni del territorio e gestire gli ordini provenienti dagli utenti.

Il progetto è stato positivamente valutato anche all’interno del bando “Impatto+” promosso da Banca Etica, selezionato tra 100 progetti presentati in tutta Italia che prevedono al loro interno la realizzazione di attività innovative promosse e sviluppate da donne, con l’obiettivo di ampliare il ruolo delle stesse nelle filiere produttive. Inoltre il progetto dell’associazione licodiese è stato ammesso da Banca Etica, che si appoggia alla piattaforma di Produzioni dal Basso, per avviare la campagna di crowdfunding.

Clicca qui per raggiungere la pagina di raccolta fondi

Hashtags #fooddia ca furria #Santa Maria di Licodia #summer school 2018 #Ultime notizie