A tre giorni dal secondo turno, il candidato escluso lascia libero il proprio elettorato. Nel confronto su Yvii tv aveva affermato: «Fuori dal ballottaggio mi alleerò con D’Agate»

Intervento, a -3 dal ballottaggio di Adrano nel quale si sceglierà il nuovo sindaco della cittadina, del candidato sindaco alle amministrative del 10 giugno giunto terzo, Nicola Monteleone. Il leader di “Vivere a colori”, in buona sostanza, lascia libero il proprio elettorato, nonostante nel confronto su Yvii tv avesse affermato: «MI alleerò con Angelo D’Agate».
Di seguito la nota integrale di Nicola Monteleone.

Ringraziando i 5456 elettori che hanno dato la loro fiducia, il gruppo “Vivere a colori” ha deciso per il ballottaggio di non stringere alcuna alleanza con nessuno dei due candidati a sindaco per la città di Adrano, quindi non ci sono mai stati e non ci saranno accordi sottobanco come qualcuno vuole fare intendere. Vorremmo inoltre precisare che l’assessore designato dott. Antonio Politi è solo un amico di famiglia e non ha alcun contatto diretto ne indiretto con il nostro gruppo politico.

La nostra campagna elettorale è stata fondata sin dall’inizio sull’idea del cambiamento e del nuovo e in tali intenti vogliamo mantenere il nostro operato con coerenza. I nostri elettori, che ringrazio ancora una volta, sono liberi di votare chi desiderano per il ballottaggio del 24 giugno. Noi continueremo a portare avanti le nostre idee senza piegarci alla prepotenza e all’inganno. Il gruppo “Vivere a colori” con i suoi consiglieri opererà nel contesto del consiglio comunale sempre per il bene della città.

Grazie per la fiducia
Nicola Monteleone

Hashtags #2018 #Adrano #aldo di primo #amministrative #angelo d'agate #ballottaggio #comunali #Consiglio Comunale #elezioni #in evidenza #nicola monteleone #sindaco