Il viale dei Fiori appena inaugurato non regge alla prima allerta meteo

Viale dei Fiori di Biancavilla: nemmeno i lavori milionari appena conclusi riescono ad evitare l’allagamento. E così, alla prima pioggia torrenziale, se non si è in barca ad Adrano non si può andare. E in questo scenario viene alla mente la recente iniziativa #bellabiancavilla, il gran galà sul volontariato organizzata dal sindaco Pippo Glorioso  in cui non è mancato il bilancio dell’operato dell’amministrazione comunale, con un impegno pubblico per il completamento di obiettivi posti in 100 giorni.
Il viale dei Fiori neo inaugurato, nella notte del 23 gennaio ha vissuto la sua prima allerta meteo. E come avveniva in passato, si è puntualmente verificato l’allagamento che ha reso impossibile percorrere questa via che collega con Adrano. Senza jeep o mezzi pesanti la città limitrofa era impossibile da raggiungere.

L’acqua straripava dai marciapiedi e le molteplici lamentele che sono arrivate alla nostra redazione chiedevano: “Ma non è stata inaugurata adesso questa strada?”
Il problema non ha riguardato solo il nuovo viale dei Fiori ma anche via Matteotti, la cosiddetta “calata do marchisi”, dove i tombini non hanno resistito alla quantità d’acqua giunta, con la conseguenza che i liquami sono fuoriusciti all’esterno. Via Umberto è diventata una cascata in piena e gli sfortunati che si trovano in zona rischiavano di essere travolti dalle acque. Insomma: #bellabiancavilla sì. Purché non piova.

Hashtags ##bellabiancavilla #acqua #allagamento #allerta #Biancavilla #in evidenza #meteo #pioggia #viale dei fiori