Iniziativa volta ad incentivare i giovani sull’importanza delle scelte e delle sfide da affrontare in ogni campo

Si è svolta oggi a Belpasso, nell’Aula magna dell’Istituto “Ferraris”, la conferenza dal titolo “La mente è una cosa meravigliosa” promossa da Davide Santonocito, organizzatore del Torneo Internazionale di calcio “Etna Sud-Memorial Gioacchino Russo Morosoli”. Obiettivo dell’incontro l’incentivazione dei ragazzi a non avere paura delle sfide, sia in campo sportivo, sia nella vita.
«Abbiamo voluto portare un esempio concreto ai giovani – ha detto Santonocito – con le testimonianze di addetti ai lavori ed esperti sul campo. Vogliamo far capire che nulla è impossibile per realizzare i propri sogni. Basta solo volerlo».
L’interessante conferenza ha visto l’intervento di Francesco Giordano, mental coach-inner game (concetti che si possono tradurre in allenatore mentale e autostima) che dall’alto della sua professionalità ha spiegato ai ragazzi le tecniche giuste per analizzare se stessi e il comportamento che si ha con gli altri, il giusto modo per affrontare le differenze che spesso ci spaventano.

Presenti alla conferenza, anche Antonio Amore, promotore anch’esso del Torneo Internazionale Etna Sud, che in veste di docente ha dato preziosi consigli ai ragazzi; la presidente della Figc (Federazione Italiana Giuoco Calcio) di Catania, Teresa Chiara, ha portato l’esempio di come una donna abbia avuto il coraggio di scommettersi in un ambiente difficile come il calcio; il sindaco di Belpasso, Carlo Caputo, che da ex studente dell’Istituto Ferraris, ha portato la sua testimonianza, da studente a sindaco, e come i sogni possono benissimo realizzarsi, avendo una buona dose di fiducia in sé stessi.
Al termine dei lavori, ai conferenzieri è stata donata una targa ricordo.

Hashtags #Belpasso #conferenza #davide santonocito #ferraris #giovani #in evidenza #la mente è una cosa meravigliosa #studenti