Posizionati i contenitori per la raccolta presso alcuni istituti della città. L’olio sarà impiegato per la produzione di sapone

“Se lo butti siamo fritti” è una frase semplice da ricordare, dal significato immediatamente comprensibile anche per i cittadini più piccoli. “Con questo slogan abbiamo dato inizio alla campagna per la raccolta dell’olio esausto allo scopo di consentirne il riciclo, tramite il corretto conferimento”. Il sindaco di Belpasso Daniele Motta presenta così uno dei progetti inseriti nella Settimana europea per la riduzione dei rifiuti che ha coinvolto le scuole del territorio comunale. Nei plessi di scuola materna, elementare e media sono stati posti i contenitori per la raccolta dell’olio esausto di uso domestico, che sarà successivamente prelevato da una ditta specializzata e poi riutilizzato per la produzione di sapone.

“Ringrazio gli assessori Salvo Pappalardo e Graziella Manitta per l’impegno profuso nell’ambito della SERR e per la capacità di coinvolgere in modo attivo tutte le scuole, dove siamo stati accolti con attenzione dai dirigenti e dagli insegnanti impegnati anche sul fronte della formazione e dell’informazione dei cittadini più piccoli affinchè siamo i primi difensori dell’ambiente e possano acquisire e trasmettere l’attenzione alle buone pratiche in campo ambientale e nella gestione dei rifiuti”,  conclude il sindaco Daniele Motta.

Hashtags #Belpasso #daniele motta #graziella manitta #oli usati #salvo pappalardo #Ultime notizie