La decisione del sindaco Motta è stata assunta con l’obiettivo di migliorare la qualità del lavoro svolto

Sono state conferite dal sindaco di Belpasso Daniele Motta, alcune deleghe non assessoriali a tre consiglieri comunali politicamente vicini al suo progetto amministrativo. La breve cerimonia si è svolta in serata al Palazzo municipale belpassese.
Sottolineando l’importanza di alcuni dei settori amministrativi al miglioramenti dei quali i consiglieri contribuiranno gratuitamente, il sindaco ha stabilito che la consigliera Fiorella Vadalà si occuperà del cimitero, dell’europrogettazione e dei finanziamenti regionali, statali ed esteri; che il consigliere Giuseppe Rocco Santonocito si occuperà dei trasporti e delle frazioni; e che il consigliere Moreno Pecorino si adopererà per i rapporti distrettuali e, nello specifico, dei servizi sociali.

E il sindaco ha affidato ad Aurora Lipera l’incarico a titolo gratuito di esperto esterno per i Servizi sociali e la solidarietà sociale.
Val la pena ricordare che le recenti riforme degli Enti locali, hanno ridotto il numero di assessori che affiancano il sindaco, contribuendo d’un lato a ridurre le uscite finanziarie, ma, al contempo, gravando oltremodo sul lavoro degli assessori. Nell’ottica di un miglioramento amministrativo, è consentito affidare, ad un numero minimo di consiglieri, alcune deleghe.
La decisione di Motta è stata assunta con l’obiettivo di migliorare la qualità del lavoro svolto, in modo da garantire la buona riuscita di ogni attività amministrativa.
Il primo dei cittadini, Daniele Motta, commentando l’attribuzione degli incarichi, si è detto fiducioso e felice della scelta perché ritiene che il contributo e l’esperienza di Fiorella Vadalà, Giuseppe Santonocito e Moreno Pecorino possa aumentare la produttività dell’amministrazione belpassese.

Hashtags #in evidenza