Incremento del 19,35% nell’ultimo mese grazie al nuovo appalto: il comune evita l’imposta regionale aggiuntiva

La raccolta differenziata a Belpasso ad agosto incrementa del 19,35%, attestandosi al 63,85%. Un grande balzo che evita l’imposta regionale aggiuntiva che avrebbe pesato sui cittadini per 70 Euro l’anno. Il miracolo belpassese è stato reso possibile dal nuovo appalto partito nel mese di febbraio, con la Balestrieri srl, che ha concordato con il comune un sistema tutto nuovo, ovvero, la raccolta porta a porta e un controllo maggiore per le strade, oltre che mettere fine all’affidamento in proroga del servizio.

 

Tutto questo ha fatto sì che il Comune di Belpasso fosse tra i primi comuni ad uscire da un sistema di malfunzionamento della raccolta differenziata, che da anni è diventato uno dei primi problemi da risolvere in Sicilia.
Questo nuovo sistema è entrato a regime a luglio ed i risultati sono stati immediati, come dimostrano i dati statistici effettuati nel mese di giugno che parlano di una raccolta differenziata al 44,50%, percentuale che nel mese di agosto è salita al 63,85%.
Soddisfatto il Sindaco di Belpasso Carlo Caputo: «Siamo riusciti a dimostrare che una svolta nel sistema dei rifiuti è davvero possibile anche in Sicilia se la politica diviene sinonimo di amministrazione concreta a favore del bene comune».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Belpasso #ecotassa #imposta regionale aggiuntiva #in evidenza #raccolta differenziata #rifiuti #spazzatura