La scultura “Fire” e la scultura “Donna dono di vita” sono le nuove opere che arricchiscono il patrimonio della città

Prosegue, a Belpasso, la posa delle sculture di pietra lavica nell’ambito del progetto “Città delle cento sculture”. In questi giorni sono state collocate altre due opere in pietra lavica. La prima è stata realizzata dall’americano Alex Rane nel corso del quarto Simposio che si è svolto dal 10 al 21 Aprile 2016. Si tratta della scultura “Fire”. La seconda, “Donna dono di vita” è stata, invece, realizzata dallo scultore belpassese Pippo Caudullo.
Le due nuove sculture sono state collocate in via Roma, quella di Rane tra la quarta e la quinta traversa e quella di Caudullo all’altezza del Palazzo Bufali, angolo XIV traversa, che si aggiungono alle altre 24 già posizionate lungo via Roma.
Tutte le sculture realizzate sono in totale 33, realizzate nell’arco temporale che va dal 2014 al 2016. Restano da collocare per il momento altre 9 opere negli spazi urbani secondo il progetto stabilito dall’Amministrazione comunale.

Estremamente soddisfatto il primo cittadino Carlo Caputo, che commenta: «Valorizziamo quello che possediamo da sempre: la pietra lavica. Grazie ad abili mani essa diventa espressione artistica e ci permette di costruire, pietra dopo pietra, è il caso di dirlo, la “Città delle cento sculture”, un progetto di straordinaria importanza in chiave di valorizzazione del nostro territorio e di sviluppo di un’economia turistica. Una scommessa nella quale è importante credere, e lo dimostra la fiducia degli imprenditori privati che stanno finanziando in qualità di sponsor la creazione delle sculture».

GALLERIA FOTOGRAFICA “CITTÀ DELLE CENTO SCULTURE”

Hashtags #Belpasso #carlo Caputo #città cento sculture #in evidenza #opere #pietra lavica #posa #sculture #via roma