Il Sindaco Carlo Caputo: « Sono vicino ai familiari, a nome mio e dell’intera amministrazione comunale»

È scomparso in queste ore all’età di 87 anni, l’attore, regista e commediografo belpassese Giambattista Spampinato, autore di ben 42 opere, alcune delle quali premiate nelle maggiori rassegne letterarie regionali e nazionali. Originario di Belpasso e fratello di Pippo Spampinato, anch’egli attore teatrale e scrittore, viveva a Catania anche se aveva conservato con il suo paese d’origine un particolare legame. Giambattista Spampinato per 50 anni ha calcato le scene, dedicandosi inoltre a testi in lingua e in dialetto, sceneggiando temi sociali, violenze all’individuo e vicende di famiglia, che coinvolgevano l’intera platea nelle messe in scena. Tra le sue commedie più conosciute ricordiamo: “La buon’anima di mia suocera“; Sensaleria per…corna!; Il bivio; La madrina.

Così il sindaco, Carlo Caputo, ha commentato la scomparsa: «Sono vicino ai familiari, a nome mio e dell’intera Amministrazione comunale, per la perdita di Giambattista Spampinato che ha trascorso la sua vita affermandosi come attore, regista e autore di opere teatrali dialettali. Un altro genio, nostro concittadino di nascita, che lascia una traccia significativa nel mondo della cultura e della produzione artistica teatrale di matrice siciliana, sulla scia dei grandi come Nino Martoglio e Antonino Russo Giusti».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #attore #Belpasso #carlo Caputo #commediografo #Giambattista Spampinato #in evidenza #news #regista #teatro