Compostiera – Foto di Manfred Antranias Zimmer da Pixabay

Requisito essenziale è la disponibilità di un’area verde di pertinenza ad accesso esclusivo

Ci sarà tempo fino al prossimo 2 dicembre per i cittadini di Belpasso, che hanno la disponibilità di un’area verde, per richiedere al comune la compostiera che permetterà di ottenere il “compost”, fertilizzante naturale per le piante, e, al contempo, abbassare le bollette rifiuti. Le compostiere potranno essere richieste tramite domanda scritta indirizzata al protocollo del Comune o presentandola all’Ufficio relazioni con il pubblico.

«Nella compostiera possono essere depositati i resti di cibo, frutta, verdura, gusci d’uovo, fondi di caffè, fiori, foglie, erbe che si trasformeranno in un fertilizzante naturale ottimo per la cura di giardini, orti e prati – dichiara l’assessore all’Ecologia Salvo Pappalardo –. Il requisito essenziale per poter avere assegnata la compostiera è la disponibilità di un’area verde di pertinenza ad accesso esclusivo».

«Avere ottenuto importanti risultati nel campo della differenziata, già dai tempi della sindacatura di Carlo Caputo – aggiunge dichiara il sindaco Daniele Motta – ha posto questo Comune tra le eccellenze in Sicilia, adesso abbiamo l’obiettivo, da amministratori e da cittadini, di alzare ulteriormente l’asticella e superare “quota 75%”. Per questi motivi abbiamo avviato anche la campagna per la concessione in comodato d’uso gratuito di compostiere ai cittadini che ne faranno richiesta avendone i requisiti. Ringrazio l’assessore Salvo Pappalardo per l’impegno profuso e l’entusiasmo nel rendere concreto questo progetto che consentirà di abbassare ulteriormente la Tari, ridurre il conferimento in discarica e limitare l’inquinamento ambientale».

Hashtags #Belpasso #compostiera #rifiuti #Ultime notizie