Si lavora alla sistemazione dei 330 reperti appartenuti al compianto studioso Venerando Bruno. Il polo museale cittadino avrà anche i musei “Bellico”, “Cento sculture”, “Scienze naturali”, “Carri di Santa Lucia”

In corso di allestimento, a Belpasso, il Museo Etno-antropologico che ospiterà gli oltre 330 reperti della collezione appartenuta al compianto studioso Venerando Bruno, che gli eredi hanno concesso al comune per l’esposizione nel costituendo polo museale, con un accordo firmato il 23 settembre scorso. L’ente ha preso in consegna i beni con contratto di comodato d’uso quinquennale, rinnovabile, per esporli all’interno della galleria, ospitata presso la “Casa del Lampionario” (Casa Russo Giusti di via II Retta Levante). In questi giorni si sta provvedendo alla pulitura e alla divisione per tema degli oggetti storici.

Le teche, già dotate di idonea illuminazione, stanno già accogliendo il materiale storico. A seguire i lavori, Paolo Magrì, componente del comitato tecnico che si occupa del Museo Etnografico. Il Museo Etno-antropologico non è l’unica raccolta museale in corso di allestimento a Belpasso, poiché verrà affiancato da una sezione dedicata agli eventi bellici che coinvolsero il territorio di Belpasso. In corso di ultimazione anche il Museo con i modellini delle 100 Sculture e il Museo di Scienze Naturali, mentre è già operativo il Museo Mechané dei Carri di Santa Lucia.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arte #Belpasso #cultura #in evidenza #Museo etnografico #venerando bruno