L’opera ricorda il sacerdote che regalò il terreno della piazza di Borrello

Pochi giorni fa presso piazza Stella Aragona di Belpasso, è stato scoperto il monumento in onore del canonico Francesco Motta Denaro, scomparso nel 1924. Il promotore dell’iniziativa è stato Turi Moschetto che ha contributo, insieme ai parrocchiani della chiesa Maria Santissima della Guardia, alla realizzazione dell’opera. Il monumento commemorativo è un omaggio al canonico che donò al comune il terreno dove oggi si erge piazza Stella Aragona, nel quartiere di Borrello.

Il ritratto in marmo, incastonato in pietra lavica, è stato realizzato dallo scultore PierManuel Cartalemi, autore anche della statua di Santa Lucia, posta in via Roma e della Madonna delle Grazie, collocata nella piazzetta che fronteggia la chiesa di Sant’Antonio. Alla svelatura della statua, in occasione del 95° anniversario della morte del canonico, hanno presenziato il sindaco Daniele Motta, l’assessore Davide Guglielmino, i consiglieri Carmelo Moschetto e Salvo Rapisarda, don Angelo Lello e lo scultore Pier Manuel Cartalemi.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Belpasso #borrello #canonico Francesco Motta Denaro #statua #Ultime notizie