La sede belpassese risponde alla nobile iniziativa suggerita da Papa Francesco ed attrezza i locali di via De Gasperi con letti e coperte

Arriva anche a Belpasso il progetto “Misericordie aperte”, l’iniziativa avviata quindici giorni fa, in tutta Italia, dalla Confederazione Misericordie d’Italia, che, accogliendo l’appello di papa Francesco, ha abbracciato la nobile iniziativa di aprire le porte ai senza tetto, in considerazione delle giornate gelide che stanno investendo il Sud Italia, e il nostro territorio, ormai da settimane. A farne le spese sono proprio coloro che non hanno un riparo. Molte, infatti, sono state le vittime di questo anomalo calo delle temperature.
Unendosi alle altre Misericordie italiane, anche la sede di Belpasso, sita in via  Alcide De Gasperi 5, si è subito messa all’opera, organizzando stanze accoglienti fornite di letti e coperte.

«Noi siamo pronti a dare un aiuto concreto, nel nostro piccolo – afferma Giovanni Caserta, presidente della Misericordia di Belpasso – . Saranno messi a disposizione non solo letti e coperte, ma anche la colazione e un pasto caldo».
A dare una conferma dell’impegno profuso dai volontari nel portare avanti questa iniziativa, la rassicurante fraseMisericordia aperta”, ormai slogan ufficiale delle Misericordie d’Italia che  stanno abbracciando l’iniziativa. Una frase su un semplice foglio bianco, appesa davanti la porta d’ingresso della Misericordia che per quanto possa apparire banale a noi, non lo è per chi vede in essa una speranza.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Belpasso #freddo #gelo #in evidenza #Misericordia #misericordie aperte #neve #papa francesco #porte aperte #senzatetto