Due belpassesi in carcere per coltivazione illecita di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di armi e munizioni. I reati relativi a due anni fa

Due belpassesi sono stati arrestati dai Carabinieri della locale Stazione su ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Catania. Si tratta di Sebastiano Simone Giliberto, 35 anni, e di Davide La Rosa, 34, già sottoposti agli arresti domiciliari, che dovranno scontare la pena di 2 anni e 10 mesi di reclusione poiché condannati per coltivazione illecita di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di armi e munizioni, reato commesso a Belpasso il 22 settembre 2015.

In quella circostanza i due furono arrestati unitamente ad altre quattro persone poiché sorpresi in contrada “Edera” all’interno di un terreno agricolo intenti alla coltivazione di marijuana. Durante l’operazione i militari rinvennero e sequestrarono oltre mezza tonnellata di droga (500 piante di canapa indiana), un fucile semiautomatico marca Franchi calibro 12, detenuto illegalmente, 22 cartucce dello stesso calibro, due bilance, delle quali una di precisione ed una macchina trituratrice.
Giliberto e La Rosa sono stati associati nel carcere di Piazza Lanza, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Hashtags #armi #arresti #Belpasso #carabinieri #condanna #droga #in evidenza