Urgono misure sulla Belpasso-Nicolosi spesso teatro di incidenti anche mortali. Lo chiede alla Città Metropolitana un residente che si è rivolto a “Dillo a Yvii24”

La provinciale 4/II, fra Belpasso e Nicolosi – di competenza della Città Metropolitana di Catania, ex Provincia regionale – non affatto è sicura. Lo denuncia a “Dillo a Yvii24” (la nostra rubrica di segnalazioni dei cittadini) un residente, il signor Alessandro Platania, facendosi portavoce di un disagio di quanti vivono nella zona. In particolare, il pericolo maggiore è rappresentato dalla curva a “S” all’uscita di Belpasso per Nicolosi (nei pressi dell’altarino di Cisterna Regina). Si tratta di uno dei punti maggiormente critici, teatro di diversi incidenti anche mortali, come purtroppo testimoniano le croci e i fiori presenti.

In pratica, le auto, al termine di due rettilinei, nelle due direzioni di marcia, si ritrovano ad affrontare la pericolosissima curva che ha pure una pendenza, causa di sbandate sottosterzo, specie in caso di pioggia. I muretti demoliti in più punti, e protetti da una effimera rete da cantiere in materiale plastico, ne sono la dimostrazione più evidente. Inoltre, l’illuminazione in quel tratto è guasta per cui la sera i pericoli si moltiplicano. Platania chiede alla Città Metropolitana, nell’intervista rilasciata a Yvii24, l’installazione di dossi di rallentamento rallentare e altre misure idonee a risurre i pericoli.

GALLERIA FOTOGRAFICA

 

Hashtags #Belpasso #città metropolitana #Nicolosi #provinciale 4 #sicurezza #sp 4 #Ultime notizie