Consiglieri in aula per il debutto: gli assessori Davide Guglielmino e Tony Di Mauro si dimettono da consiglieri; al loro posto Massimo Condorelli e Salvatore Grasso

Dopo poco più di un mese dall’insediamento del sindaco Daniele Motta, si è riunito la sera di martedì 17 luglio nella sala consiliare del Palazzo municipale, il nuovo Consiglio comunale di Belpasso, che è stato presieduto dal consigliere anziano Gaetano Campisi. Ha svolto il compito “notarile” il segretario generale del Comune Marco Puglisi. Nel corso della seduta d’insediamento sono stai espletati i punti connessi all’immissione nel ruolo di consigliere, giuramento, convalida e verifica delle eventuali cause di ineleggibilità. Undici i consiglieri che siedono sugli scranni di maggioranza, cinque i colleghi di opposizione.
Ogni consigliere ha recitato la consueta formula del giuramento: «Giuro di adempiere le mie funzioni con scrupolo e coscienza, nell’interesse del Comune in armonia e nell’interesse della Repubblica e della Regione». Sono state anche eseguite le surroghe dei consiglieri eletti chiamati a ricoprire cariche assessoriali, Davide Guglielmino e Tony Di Mauro, sostituiti rispettivamente da Massimo Condorelli e da Salvatore Grasso.
L’elezione del presidente e del vice presidente è stata rinviata alla prossima seduta a causa della mancanza di uno dei consiglieri, assente per motivi personali. La riunione è stata aggiornata a giovedì prossimo 26 luglio.

Il sindaco Daniele Motta, prestando giuramento, ha affermato: «Con l’aiuto di Dio, con il favore del popolo, affido questo mio mandato di sindaco alla Santa Patrona di Belpasso, Lucia. Insediati da poco più di un mese ci siamo messi subito al lavoro e oggi, dopo una lunga gestazione, si completa l’operatività politica e amministrativa del Comune con tutti gli organi costituiti. Adesso si potrà lavorare a 360 gradi e molti sono gli obiettivi da portare avanti. Ci sarà continuità con i progetti iniziati dalla scorsa amministrazione, che abbiamo sposato in pieno, ma non ci fermeremo a questo, perché molti altri saranno gli interventi dedicati a migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Dobbiamo innanzitutto – ha proseguito Motta – rendere la città più ordinata, pulita e decorosa nel centro e nelle frazioni, dove ancora molte cose restano da fare: non dimentichiamo che ci sono ancora tante periferie che hanno necessità di essere pienamente urbanizzate. Inoltre, abbiamo già avviato in forma sperimentale uno Sportello per i finanziamenti europei e partecipato a un bando per l’efficientamento energetico degli impianti sportivi. Diverse le opere pubbliche in cantiere, mentre sto curando personalmente il settore dei servizi sociali che intendo riorganizzare e potenziare.
Abbiamo la grande responsabilità di dare risposte ai cittadini e sono sicuro che lavorando tutti insieme ci riusciremo. L’anno prossimo – ha concluso il sindaco – ricorre il 350° anno dalla distruzione di Malpasso in seguito all’eruzione del 1669: i belpassesi sono un popolo tenace, capace di risorgere dalle proprie ceneri. Saremo tenaci nell’obiettivo di rendere ancora una volta la nostra Belpasso migliore. In questo – ha concluso Motta – io sarò davvero il sindaco di tutti, maggioranza e minoranza, quindi qualsiasi buona proposta arriverà da parte di questo pubblico Consesso io la sposerò e le mie porte saranno sempre aperte».
Il sindaco ha infine presentato gli assessori della sua squadra: Tony Di Mauro (vicesidnaco) e gli assessori Graziella Manitta, Davide Guglielmino e Salvatore Pappalardo.

Hashtags #10 giugno #2018 #amministrative #Belpasso #comunali #Consiglio Comunale #elezioni #in evidenza #insediamento #proclamazione #seduta