A giugno verranno collocate altre 22 opere in centro storico lungo un percorso già pianificato

Giornata storica quella di venerdì a Belpasso, dove è iniziata la collocazione delle statue di pietra lavica scolpite durante le quattro edizioni del Simposio “Oro Nero dell’Etna” svoltesi a Belpasso dal Luglio 2014 ad oggi. Sistemate le prime 4 statue in via Roma e nei pressi del Duomo. Entro metà giugno saranno collocate 22 statue sulle 33 in possesso del comune, lungo un percorso pianificato dall’apposito comitato comprendente membri dell’amministrazione comunale e docenti dell’Accademia delle Belle Arti di Catania: contestualmente sarà collocata per le strade del centro la segnaletica turistica indicante l’itinerario delle Cento sculture.

 

belpasso_scultura_21_05_2016Entusiasta per la posa il sindaco Carlo Caputo che commenta: «Inizia il cammino che farà di Belpasso la ‘Città delle Cento Sculture’, un progetto ambizioso che si sostanzia nella creazione di un lungo, inedito itinerario di opere d’arte in pietra lavica, che si snoda nel centro storico di Belpasso. Un segnale forte – prosegue il primo cittadino – che viene lanciato all’Europa ed al Mondo: Belpasso è una città a forte vocazione artistica non solo per le indelebili glorie teatrali e letterarie del proprio passato, ma anche per una produzione scultorea del tutto nuova, che porta già le firme di alcuni dei più grandi artisti al mondo e degli alunni più promettenti delle migliori Accademie delle Belle Arti d’Italia e che soprattutto si basa sulla riscoperta in campo artistico della Pietra Lavica, risorsa unica e preziosa del nostro territorio».

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arte #Belpasso #carlo Caputo #città delle cento sculture #in evidenza