Si sono espressi 1343 belpassesi. Commercianti favorevoli all’istituzione

Strisce blu sì, strisce blu no. È il dibattito di questi giorni a Belpasso alla luce di un sondaggio indetto sulla Pagina Facebook del sindaco Daniele Motta e che ha visto vincere con grande distacco il No:  il 73% dei 1343 voti espressi ha votato contro la proposta. L’istituzione della sosta a pagamento faceva parte del programma elettorale del primo cittadino, che proprio in questi giorni l’ha perfezionata. L’istituzione è stata ben accolta dai commercianti, ma sembrerebbe essere sgradita a una parte dei cittadini che la considerano un salasso. Certo, il sondaggio non basandosi su un campione scientifico rappresentativo della popolazione, non ha grande valore: in linea teorica potrebbero essersi espressi solo i contrari. Per cui non è certo che i belpassesi, nel complesso, non siano d’accordo. Ma è già un dato da tenere in considerazione. Anche nei commenti alla consultazione prevalgono i contrari.

La proposta di realizzazione delle strisce blu all’interno del territorio belpassese prevederebbe una sosta a pagamento lungo le vie principali: Via Roma, un tratto di via XIX Traversa verso Est, il tratto finale di via II Retta Levante ed infine via Vittorio Emanuele II e via Vittorio Emanuele III.
L’iniziativa permetterebbe non solo l’ordine nella sosta, ma faciliterebbe anche il parcheggio lungo le vie principali, spesso impraticabili a causa di alcune auto che rimangono ferme per diverse ore. Questo meccanismo faciliterebbe i commercianti, perché consentirebbe loro di poter offrire alla clientela la possibilità di poter trovare parcheggio in prossimità degli esercizi commerciali. Alla luce del sondaggio, le strisce blu avranno un futuro?  La palla passa adesso al sindaco che l’ha indetto e a cui spetterà l’onere di interpretare il volere dei suoi concittadini e capire se quel 73% è davvero rappresentativo di tutti i belpassesi.

Hashtags #Belpasso #daniele motta #sindaco #sondaggio #strisce blu #Ultime notizie