L’uomo, di Biancavilla, è riuscito a farsi consegnare 100 euro. Rintracciato e denunciato dai Carabinieri. Si tratterebbe dell’ottavo colpo con le medesime modalità

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Catania un 48enne biancavillese, già gravato da pregiudizi penali, per truffa aggravata. Presentandosi, ieri mattina, all’interno di un negozio del centro cittadino di Belpasso, l’uomo si è rivolto alla commessa fingendosi elettricista e richiedendo la somma di 100 euro per una prestazione lavorativa effettuata per conto del suo titolare, in realtà mai avvenuta.
Il truffatore, al fine di raggirare e convincere la ragazza a consegnargli il denaro, ha addirittura messo in scena una telefonata col proprietario del negozio. Sotto le insistenze dell’uomo, l’impiegata ha consegnato la somma richiesta, telefonando subito dopo al datore di lavoro. Resisi conto della truffa, la vittima ha immediatamente allertato il 112 denunciando il fatto e fornendo un’accurata descrizione dell’uomo.

 

Una pattuglia del Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò è subito intervenuta rintracciando e bloccando il 48enne in via Roma nei pressi del negozio. La somma di denaro truffata è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. I militari hanno accertato che il malvivente solo nel 2016 è stato denunciato ben 8 volte per truffa, adoperando sempre lo stesso modus operandi, prediligendo tra le sue vittime le giovani commesse.

 

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #Belpasso #Biancavilla #denuncia #in evidenza #truffa