Angelo Accardo: «Un’esperienza importante che ricorderò per tutta la mia carriera»

Si è tenuta questo pomeriggio, all’interno dell’Aula consiliare del Palazzo municipale di Biancavilla, una piccola cerimonia voluta  dell’amministrazione Bonanno, per la consegna di un riconoscimento al Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Paternò, Angelo Accardo, che nelle prossime settimane concluderà il suo suo proficuo servizio sul territorio etneo, per essere trasferito al comando del Nucleo Investigativo di Roma nell’ambito del normale avvicendamento all’interno dell’Arma. Sarà Gianmauro Cipolleta del Nucleo Investigativo di Torino a sostituire Accardo dal 7 settembre prossimo. Presenti all’evento, oltre a diverse autorità militari ed associazioni della città, lo stesso sindaco Antonio Bonanno, parte della giunta, dei consiglieri comunali.

Il Capitano Accardo, aveva assunto il comando della Compagnia di Piazza della Regione il 30 agosto 2016 subentrando al Capitano Lorenzo Provenzano, oggi alla guida del nucleo investigativo di Piacenza, intervenuto dopo i presunti scandali della caserma di Levante. Un lavoro intenso e proficuo, quello svolto in questi anni dal Capitano Accardo, in un territorio difficile come quello del famigerato “triangolo della morte” Adrano-Biancavilla-Paternò.

Sotto la sua guida, sono tante le attività portate a termine contro la mafia e la criminalità locale. “Ambulanza della morte”, “Onda d’urto”, “Città Blindata”, “Reset” sono solo alcuni dei nomi delle operazioni condotte sul solo territorio biancavillese. Angelo Accardo, originario di Vita comune della provincia di Trapani, ha conseguito una Laurea in Giurisprudenza presso l’ Università di Roma Tor Vergata, frequentato il 189° corso presso l’Accademia Militare di Modena e ha frequentato la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #angelo accardo #Biancavilla #carabinieri #compagnia carabinieri paternò #Paternò #Ultime notizie