Il primo cittadino: «Necessità di sviluppare un progetto che sia a misura delle famiglie e dei cittadini»

Il sindaco di Biancavilla Antonio Bonanno ha scritto nuovamente all’Agenzia del Demanio per  definire l’iter di acquisizione (da parte del Comune di Biancavilla) del tratto ferroviario ormai dismesso della Ferrovia CircumEtnea. Si tratta di un atto necessario per poter riqualificare e mettere in definitivamente in sicurezza una lunga area che versa – nonostante le continue azioni di pulizia predisposte dalla Fce – in uno stato non certo invidiabile. Senza l’acquisizione, dell’ormai ex, tratto ferroviario ogni intervento di bonifica rischia di divenire fine a se stesso.

«Abbiamo assoluta necessità di sviluppare un progetto che sia a misura delle famiglie e dei cittadini: ma per farlo occorre finalmente poter lavorare ottenendo quella superficie ormai dismessa dal passaggio dei treni – scrive Bonanno in una nota –. Anche i sindaci di Santa Maria di Licodia e Adrano hanno auspicato più volte una chiusura dell’iter burocratico in questione ed io stesso mi sono recato di persona alla sede regionale del Demanio regionale per le stesse motivazioni. Mi auguro che questa mia ulteriore sollecitazione serva in qualche modo ad accelerare i tempi di passaggio: ce lo chiedono in tanti e ce lo chiede la città. Il rispetto dell’ambiente e il decoro urbano passano anche per percorsi di questa portata».

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #agenzia demanio #Biancavilla #ferrovia circumetnea #tratto dismesso fce #Ultime notizie