Tanti gli eventi in programma. L’ organizzatore Giuseppe Arona: « Puntiamo a fare sempre di più per  garantire serietà e divertimento»

L’estate si avvicina sempre di più, e con essa si apriranno anche tutte le manifestazioni calcistiche che si svolgeranno presso “U campu e monaci” a Biancavilla, sito alla fine della via Cristoforo Colombo, proprio in prossimità dell’ingresso principale del cimitero biancavillese, diventato ormai centro nevralgico dei tornei di calcetto amatoriali e che ogni anno raduna decine di di giovani regalando loro un’opportunità di aggregazione e divertimento.

Tre gli eventi principali in programma, primo in calendario sarà il calcio-tennis che si svolgerà dall’8 al 10 maggio, poi sarà la volta del quarto “Weekend dello sport” che consiste nel classico torneo 36 ore, previsto dal 7 al 9 giugno ed infine la seconda edizione della Monaci Summer Cup, le cui danze si apriranno il 24 giugno. Eventi che consentiranno di vivere delle serate all’insegna della spensieratezza e dell’allegria che solo lo sport è in grado di donare.

Per partecipare basta pochissimo: non serve essere degli sportivi professionisti, basta avere solo tanta voglia di mettersi in gioco e passare qualche ora in compagnia degli amici, contattando direttamente gli organizzatori attraverso i diversi canali social propri del campetto biancavillese. Unico limite di iscrizione è riservato al torneo 36 ore: solo 12 squadre potranno iscriversi al torneo, solamente per rispettare al meglio le tempistiche proprie della manifestazione.

«Il nostro obiettivo è quello di offrire ai giovani biancavillesi quante più novità possibili per non fare annoiare nessuno ma anzi consentire loro di divertirsi sempre e comunque – ha dichiarato ad Yvii24 uno degli organizzatori Giuseppe Arona -. Il calcio si sa è lo sport più seguito, quello che raccoglie ed accomuna la passione della maggioranza dei giovani, ma abbiamo voluto inserire anche il calcio-tennis per offrire un diversivo che potesse abbracciare una cerchia più ampia di pubblico. Questo è il terzo anno che ci mettiamo in gioco, e la partecipazione è sempre maggiore. Da qui traiamo la forza e le motivazioni necessarie per migliorarci sempre di più».

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email