Il capogruppo della forza di opposizione chiede al sindaco di chiarire quali “forze occulte” avrebbero lavorato per “altri fini”

«Bonanno smentisce Bonanno, è incredibile che un sindaco smentisca se stesso in appena 20 giorni: prima scrive che “il cambio di programmazione dei turni non è di competenza del Sindaco” e poi firma un’ordinanza per risolvere una questione che doveva essere affrontata sin dall’inizio con coraggio e determinazione, evitando spaccature nelle famiglie».
È quanto si legge in una nota diramata dal gruppo politico “Siamo Biancavilla” e che viene espressa dal capogruppo in Consiglio comunale Vincenzo Chisari, dopo l’ordinanza del sindaco Antonio Bonanno sull’alternanza mattino-pomeriggio, a partire dal 4 marzo, fra le scuole medie “Antonio Bruno” e “Luigi Sturzo”.

«Bonanno – aggiunge Chisari – prima definisce positiva la cessione di aule da parte della “Bruno” e della “Verga” alla “Sturzo” e poi oggi accusa tutto e tutti anziché fare una sana autocritica: le parole usate nell’ordinanza e nel suo comunicato sono un’offesa alle istituzioni scolastiche e una mortificazione per l’intera comunità scolastica che, in questi mesi, ha soltanto manifestato un evidente disagio che il Sindaco avrebbe dovuto affrontare diversamente anziché autocelebrarsi. Inoltre, Bonanno chiarisca subito altre gravi dichiarazioni e dica subito quali “forze occulte” avrebbero lavorato per “altri fini e interessi non tutelando i ragazzi” così come scritto dallo stesso sindaco. Lo invitiamo – conclude il capogruppo di “Siamo Biancavilla” – pure a denunciare tutto alle autorità competenti e saremo dalla sua parte perché la città merita di sapere».

Hashtags #alternanza #antonio bonanno #Biancavilla #bruno #doppi turni #scuola #sindaco #sturzo #turni pomeridiani #Ultime notizie #vincenzo chisari