A stringere le manette i polsi sono stati i Cacciatori di “Sicilia”, dopo un controllo in Contrada “Erbe Bianche”

Due persone, Salvatore Santangelo (67 anni) e il figlio Alfio (di 45) sono stati arrestati a Biancavilla in flagranza di reato dai Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori  “Sicilia” e della locale stazione per concorso in detenzione di arma clandestina, detenzione illegale di munizionamento e ricettazione. Le manette sono scattate nel corso di uno dei tanti servizi svolti dai Cacciatori di “Sicilia” nelle aree rurali alla ricerca di latitanti ed armi. In particolare i Carabinieri stavano controllando l’agro di Contrada Erbe Bianche ed in particolare una serie di casolari, adibiti all’allevamento di ovini, bovini e pollame.

All’interno di una delle costruzioni, i militari hanno scovato e sequestrato, occultati sotto dei tavelloni di legno all’interno di un sacco di Iuta, un fucile semiautomatico marca “Franchi” calibro12, con la  matricola abrasa e 25 cartucce a piombo dello stesso calibro. Nei prossimi giorni l’arma verrà inviata agli esperti del Ris di Messina per gli esami tecnico-balistici che potrebbero svelarne la provenienza e l’eventuale utilizzo in fatti criminosi. Agli arrestati, in attesa dell’udienza di convalida, sono stati concessi i domiciliari.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #alfio santangelo #arma #arresto #Biancavilla #carabinieri #detenzione #fucile #in evidenza #Salvatore Santangelo