Due anni e 6 mesi da scontare ai domiciliari per detenzione di armi

Dovrà scontare due anni e mezzo ai domiciliari per reati commessi nell’ottobre 2012 quando, in seguito ad una perquisizione, i carabinieri della Compagnia di Paternò ritrovarono in casa sua un fucile rubato, un revolver e 44 cartucce calibro 7,65. Al tempo vi fu l’arresto in flagranza di reato a cui seguì la condanna comminata dal Tribunale di Catania per detenzione illegale di armi e ricettazione.

Adesso la pena residua di due anni e sei mesi, l’81enne Antonino Amata la dovrà scontare in casa propria. L’esecuzione è infatti arrivata in questi giorni, con l’anziano biancavillese sottoposto alla misura restrittiva disposta dal Tribunale.

Print Friendly, PDF & Email
Hashtags #arresto #Biancavilla #carabinieri #cronaca