In manette 42enne di Priolo che si è introdotto nell’abitazione dell’ex convivente costringendola ad un rapporto intimo

Violazione di domicilio e violenza sessuale. Queste le accuse mosse contro un uomo di 42 anni originario di Priolo, nel siracusano, arrestato a Biancavilla in flagranza di reato dai Carabinieri della locale Stazione. A chiedere l’intervento al 112 – nella notte di sabato è stata la vittima, una 35enne, in passato convivente del suo aggressore.
Nel corso della notte l’uomo, tramite una serranda, si era introdotto nell’appartamento ubicato al piano terra di Contrada Pozzillo a Biancavilla, in cui stavano dormendo la donna e i suoi due figli (di 7 e 5 e anni, quest’ultimo avuto proprio con il 42enne), costringendo l’ex compagna ad un rapporto sessuale.

 

I militari hanno fermato l’aggressore ancora nella casa della 35enne. I bambini, che dormivano in un’altra stanza, non hanno percepito quel che era accaduto. Per il priolese sono scattate le manette e l’arresto domiciliare, come stabilito dall’Autorità Giudiziaria. La 35enne è stata, invece, soccorsa e condotta al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Biancavilla, dove i medici hanno accertato l’avvenuto rapporto intimo.

Hashtags #arresto #Biancavilla #carabinieri #in evidenza #violazione domicilio #violenza sessuale